Home » Esperto edile » Come sturare la doccia – tutte le soluzioni naturali e geniali

Come sturare la doccia – tutte le soluzioni naturali e geniali

Come sturare la doccia

Scoprire come sturare la doccia è abbastanza semplice, riuscire a stapparla può dipendere dal livello di intasamento, ma non disperiamo.

L’ostruzione di una doccia è un problema comune, ma fortunatamente esistono diversi modi per stappare lo scarico intasato. In questo articolo esploreremo sia i metodi naturali che quelli più aggressivi per liberare lo scarico della doccia, nonché le cause comuni dell’ostruzione e come prevenirle in futuro. Pronto a scoprire come sbloccare la doccia in modo efficace? Andiamo!

Metodi naturali per disostruire la doccia

I metodi naturali sono moltissimi ma on tutti sono davvero efficaci. Si va dalla CocaCola all’aceto, passando per intrugli davvero poco raccomandabili. La realtà dei fatti è che anche il semplice scorrere dell’acqua può servire ma solitamente lo scarico è talmente intasato che ci vogliono le maniere forti.

Bicarbonato di sodio e aceto: miscelare una parte di bicarbonato di sodio con due parti di aceto e versare il composto nello scarico. Lasciare agire per 15-30 minuti, quindi sciacquare abbondantemente con acqua calda.
Sale e bicarbonato di sodio: versare una tazza di sale e una tazza di bicarbonato di sodio nello scarico e lasciare agire per almeno un’ora. Quindi, versare una pentola di acqua bollente nello scarico per sciogliere eventuali accumuli di grasso.

soda da bucato: per ottenere i risultati desiderati, è importante procurarsi 1 litro di acqua calda e soda non caustica ma appositamente creata per i bucati. Si devono prendere alcune precauzioni per evitare di confonderla con altri tipi di soda. Bastano pochi cucchiai direttamente nel foro della doccia e poi far scorrere acqua calda. Questa operazione può essere ripetuta più volte se necessario.

Soda caustica: Attenzione perché è una soluzione molto pericolosa. Si consiglia di chiamare un idraulico, ma in caso contrario, è importante prendere alcune precauzioni. L’idrossido di sodio agisce rapidamente quando entra in contatto con l’acqua calda, creando vapori nocivi. Per questo motivo, è necessario aprire bene le finestre del bagno, versare alcuni cucchiai di soda caustica e l’acqua calda, e allontanarsi subito. Si deve prestare attenzione agli occhi e all’aria respirata.

Questi metodi sono mediamente efficaci, rispetto all’operazione di pulizia dello scarico, cambiano le quantità e il tempo in cui la miscela deve agire. Se lo scarico non si sblocca allora potrebbe essersi formato un tappo. Vediamo perché è così difficile rimuovere il famoso tappo che ostruisce le tubature.

Come sturare la doccia intasata da un tappo

Il tappo che ostruisce lo scarico è formato da una combinazione di grasso e sapone. Il grasso, che viene sciacquato via durante la doccia, si combina con il sapone creando una massa densa e vischiosa che può accumularsi nelle tubature e ostacolare il flusso dell’acqua.

Dal punto di vista chimico, il grasso è una sostanza idrofobica, ovvero repellente all’acqua, mentre il sapone è idrofilo, ovvero attratto dall’acqua. Quando il grasso e il sapone si combinano, creano una massa che ha proprietà idrofobiche, ma che viene mantenuta insieme dalla presenza del sapone. Questa combinazione crea un tappo che può accumularsi nelle tubature e ostacolare il flusso dell’acqua.

Per risolvere il problema, esistono due opzioni: la soluzione meccanica e quella chimica. La soluzione meccanica consiste nel rimuovere fisicamente il tappo utilizzando uno sturalavandini, una ventosa o una sonda sturatubi o spurgatubi. La soluzione chimica consiste nell’utilizzare sostanze chimiche che sciolgano il tappo. Il bicarbonato, l’aceto e l’acido citrico sono esempi di sostanze chimiche che possono essere utilizzate per dissolvere il tappo. La soluzione chimica è generalmente più efficace quando il tappo è composto da grasso, ma potrebbe essere necessario utilizzare una combinazione di entrambe le soluzioni per ottenere i risultati desiderati.

Fare attenzione anche quando si trasforma la vasca in doccia, poiché l’inclinazione dello scarico potrebbe giocare un brutto scherzo se non è fatto da professionisti.

Pulire lo scarico della doccia

Un conto è disostruire un altro è pulire lo scarico della doccia. Questa precauzione si dovrebbe eseguire una volta al mese ma ce ne dimentichiamo. Allora si può applicare questa ricetta quando lo scarico inizia ad essere lento.

Come pulire lo scarico della doccia? Ci sono diversi metodi, ma anche in questo caso li dividiamo tra quelli naturali e quelli più aggressivi. Prima di cominciare, ricordate sempre di liberare il più possibile lo scarico usando uno sturalavandini, rimuovendo capelli, peli e simili.

Metodo 1: Bicarbonato e aceto
Questa soluzione è veloce ed efficace. Versate 60 grammi di bicarbonato nello scarico, seguiti da 150 ml di aceto. Coprite con un panno inumidito con acqua calda e lasciate agire per 5 minuti. Alla fine risciacquare abbondantemente.

Metodo 2: Acido citrico e bicarbonato
Se lo scarico della doccia presenta anche un cattivo odore, questa soluzione potrebbe fare al caso vostro. Mettete mezzo bicchiere di acido citrico nello scarico, seguito da mezzo bicchiere di bicarbonato e 1 litro di acqua bollente. Lasciate agire per un po’ di tempo e risciacquate a fondo.

Metodo 3: Sale e bicarbonato
Questo metodo è molto efficace ma non adatto a tubature vecchie, che potrebbero venire danneggiate. Mettete 4 cucchiai di sale grosso, 4 cucchiai di bicarbonato e 1 litro di acqua bollente nello scarico. Lasciate agire per un po’ di tempo e risciacquate con cura.

Metodi aggressivi per stappare lo scarico della doccia

I metodi più aggressivi hanno anche dei costi più elevati. Alcuni d questi li deve applicare l’idraulico esperto poiché possono richiedere tempo e fatica:

  • Liquido sbloccante per scarichi: questi prodotti chimici sono disponibili presso la maggior parte dei negozi di ferramenta e sono progettati per sciogliere rapidamente i blocchi.
  • Siti aspiranti: questo strumento viene inserito nello scarico per aspirare i blocchi.
  • Aria compressa e olio d gomito: l’idraulico inserisce nella tubatura una canna per spingere il tappo fino alla fognatura. Può applicare aria compressa oppure acqua sparata ad elevata pressione.

C’è chi usa la canna dell’acqua aprendo il rubinetto al massimo, se il tappo è molto denso, il ritorno dell’acqua dal foro di entrata, crea un allagamento.

Liberare lo scarico della doccia – come pulire il sifone

Per liberare il deflusso d’acqua nella doccia, è importante pulire il sifone. Questo componente idraulico, che si trova sotto il piatto doccia, è di forma ad U e si collega alle tubature per creare un tappo idraulico che blocca i cattivi odori dalle fognature. Può avere diverse forme, come collo d’oca o collo di bottiglia, o essere dotato di un pozzetto d’ispezione. L’idraulico sceglie la forma più adeguata in base a vari fattori come la vicinanza alle fogne, l’inclinazione e la posizione del sifone. Può essere realizzato in polietilene, polipropilene o ABS.

Per pulire il sifone, è possibile smontarlo ma occorre fare attenzione, soprattutto se non si ha familiarità con questo componente. È consigliabile lasciare la pulizia a un idraulico professionista. Se si decide di farlo da soli, occorre seguire questi passaggi:

  • Rimuovere il tappo della doccia
  • Rimuovere la griglia sottostante
  • Estrarre e pulire il bicchiere del sifone
  • Pulire la conduttura sottostante con acqua corrente
  • Rimontare tutte le componenti del sifone, serrandole bene per evitare perdite d’acqua che potrebbero causare danni agli intonaci dei muri.

Se non si ha la destrezza necessaria, è possibile provare altri metodi per pulire il sifone. Tuttavia, è sempre importante prendere precauzioni e affidarsi a un professionista se si è incerti sulla propria capacità di effettuare questa operazione.

Cause comuni dell’intasamento della doccia

Si può immaginare il motivo per cui lo scarico della doccia pian piano si ostruisce fino a bloccarsi del tutto. Vediamo le cause comuni e poi ti spiegherò un principio chimico che si verifica sia nella doccia sia nelle tubature della cucina:

  • Accumulo di capelli e detriti: questo è uno dei motivi più comuni per cui lo scarico della doccia può ostruirsi.
  • Sapone e grasso: con il tempo, il sapone e il grasso si accumulano nello scarico, creando un tappo duro e difficile da rimuovere.

Come prevenire l’intasamento delle tubature

Ci sono molti metodi per impedire alle tubature di intasarsi. Alcuni metodi sono semplici da adottare, in altri casi bisogna avere il buon senso di intervenire ogni tot numero di giorni:

  • Utilizzare un tappo raccogli capelli: questo semplice strumento aiuta a prevenire l’accumulo di capelli e detriti nello scarico.
  • Scaricare regolarmente l’acqua calda: questo aiuterà a sciogliere eventuali accumuli di grasso e sapone.
  • Il tappo che si genera nella tubatura della doccia potrebbe riguardare la cucina. Infatti, per effetto del composto grasso/sapone può essersi generato un tappo. Questo intasamento importante si previene sciacquando i piatti prima d inserirli nella lavastoviglie. Questo accorgimento è semplice ma viene stranamente poco applicato. Ancora meglio se il grasso, l’olio rimasto nei piatti, viene rimosso nella spazzatura.

In sintesi, ci sono molte opzioni per sbloccare la doccia, sia metodi naturali che più aggressivi. È importante anche conoscere le cause comuni dell’ostruzione e prendere misure per prevenirla in futuro. Con queste informazioni, dovresti essere in grado di liberare lo scarico della doccia in modo rapido ed efficiente.

Bagno Disabili – norme, costi e consigli
Docce in muratura – tendenze, costi, vantaggi e svantaggi

Articoli simili

preventivi gratuiti

Compila ora questo modulo per ricevere preventivi gratuiti da diverse aziende vicino a te.

    Inviando questo modulo autorizzi il trattamento dei tuoi dati per rispondere alla tua richiesta. Per maggiori informazioni consulta la nostra Privacy Policy.