Home » Infissi » Vetrate scorrevoli – tipologie, prezzi e permessi

Vetrate scorrevoli – tipologie, prezzi e permessi

Vetrate scorrevoli

Le vetrate scorrevoli sono una soluzione moderna ed elegante per creare un’ampia apertura tra gli interni di una casa e l’esterno, permettendo di godere di una maggiore luminosità e di una vista panoramica.

Esistono diverse tipologie di vetrate scorrevoli, come quelle in vetro temperato, stratificato, isolante, a basso emissivo, con profili in alluminio, in PVC o in legno, ognuna con caratteristiche e prestazioni specifiche. La scelta della tipologia di vetro e di profilo dipende dalle esigenze personali e dal contesto in cui verranno installate le vetrate.

Il prezzo, tuttavia è un fattore importante da considerare e dipende da diversi fattori come la tipologia di vetro, di profilo e la dimensione delle vetrate stesse. In un periodo in cui gli incentivi fiscali, il conto termico 2.0 e altri aiuti per la ristrutturazione della casa è possibile avere delle belle vetrate scorrevoli senza spendere troppo.

È importante conoscere le normative e i regolamenti relativi all’installazione delle vetrate scorrevoli e ottenere tutte le autorizzazioni necessarie prima di procedere con l’installazione. Quali tipi di vetrate, quali prezzi e quali permessi, sono le domande alle quali risponderemo in questo articolo.

Belle vetrate scorrevoli

Quando si parla di migliorie della casa non si può che far riferimento alle belle vetrate scorrevoli. Si tratta di una soluzione moderna e di design per creare un’ampia apertura per rendere gli ambienti interni e/o esterni casa, più spaziosi. Diversi sono gli impieghi di belle vetrate scorrevoli che ampliano le vedute panoramiche con eleganza e trasparenza.

Tutto ciò fa parte di un’esigenza umana ben precisa che è quella di godere della luce naturale. Per questo motivo, il design biofilo si è espanso ed oggi è un must in architettura di interni. Un altro aspetto che bisogna prendere in considerazione quando si decide di installare delle belle vetrate scorrevoli è il valore immobiliare che acquisisce la casa. Una vetrata scorrevole fa acquisire alla casa prestigio e spesso questo è il fattore differenziante per il mercato degli immobili residenziali.

La sensazione che si prova con le vetrate scorrevoli è quella di appropriarsi dell’esterno per via dei profili quasi impercettibili. Solitamente si parla di di 3 o 4 mm che danno la sensazione di un unica lastra di vetro. Meglio ancora quando le vetrate scorrevoli sono a scomparsa che significa che si ripiegano su se stesse.

Infine bisogna considerare gli usi che possono realizzarsi attraverso le vetrate scorrevoli:

  • chiusura del balcone
  • chiusura del portico
  • chiusura del terrazzo
  • chiusura del dehor
  • Vano esterno chiuso su tre lati da destinare ad una cucina.

Per scegliere le vetrate scorrevoli più adatte alle proprie esigenze, è importante prendere in considerazione diversi fattori come la posizione dell’abitazione, l’esposizione solare, la vista panoramica, il livello di isolamento termico e acustico desiderato e il budget a disposizione.

Vetrate scorrevoli per balconi

Le vetrate scorrevoli per balconi rappresentano una soluzione ideale per chi vuole creare un ambiente luminoso e confortevole, proteggendo al tempo stesso il balcone dalle intemperie, dai rumori esterni e dai insetti.

Le misure delle vetrate scorrevoli per balconi variano in base alle dimensioni del balcone stesso. In generale, le vetrate scorrevoli per balconi sono realizzate su misura per adattarsi alle esigenze specifiche. Le dimensioni delle vetrate possono variare da poche centinaia di millimetri a diversi metri, a seconda delle necesità.

Per quanto riguarda i dettagli edili, le vetrate scorrevoli per balconi possono essere installate su guide o binari, a seconda del tipo di apertura scelto. Inoltre, le strutture portanti delle vetrate scorrevoli possono essere realizzate in diversi materiali, come l’alluminio, il PVC o l’acciaio inox. È fondamentale scegliere il materiale più adatto in base alle condizioni ambientali del luogo in cui si vive, in modo da garantire una maggiore durata nel tempo.

Inoltre, le vetrate scorrevoli per balconi possono essere realizzate con diverse tipologie di vetro, come il vetro temperato o il vetro stratificato, per garantire una maggiore sicurezza e resistenza. Le vetrate scorrevoli possono essere anche dotate di guarnizioni e tenute d’aria, per garantire un isolamento termico ed acustico ottimale.

Prima di procedere con l’installazione, è consigliabile verificare le normative locali in materia e richiedere eventualmente il supporto di un tecnico specializzato.

Porte vetrate scorrevoli

Le porte vetrate scorrevoli sono una soluzione perfetta per creare ambienti separati ma facili da usare. Solitamente una bella vetrata scorrevole munita di porta è utile per delimitare uno spazio esterno. La necessità ad esempio di rendere l’ambiente più fresco oppure l’esigenza di proteggersi dalle zanzare a certe ore rende una porta vetrata scorrevole una semplice necessità.

Le porte vetrate scorrevoli sono realizzate al pari della stessa vetrata scorrevole solo che munite di dispositivo di bloccaggio. Inoltre, possono essere dotate di guarnizioni e tenute d’aria per garantire un isolamento termico ed acustico ottimale.

I modelli sono numerosi, le aziende propongono soluzioni personalizzate di design che possono andare dal tutto vetro ai profili in alluminio eleganti. La diffusione degli spazi aperti in ambito ufficio ha promosso le porte vetrate scorrevoli come elemento di arredo per eccellenza.

Per scegliere le porte vetrate scorrevoli più adatte alle proprie esigenze, è importante prendere in considerazione diversi fattori come la posizione, tipo di design, budget a disposizione, livello di trasparenza.

Vetrate scorrevoli prezzi

I prezzi delle vetrate scorrevoli variano in base a diversi fattori, come il tipo di vetro, la dimensione delle ante, il numero di ante e il materiale utilizzato per i profili. L’Italia è il paese del design ed anche questo elemento incide spesso anche notevolmente sul costo finale.

È giusto comunque farsi un’idea di prezzo per poi verificare la fattibilità in funzione anche delle detrazioni fiscali del 50%.

Di seguito sono riportate alcune tabelle indicative dei prezzi delle vetrate scorrevoli in base alle dimensioni delle ante e al tipo di vetro:

Vetrate scorrevoli con due ante

Dimensioni delle ante (larghezza x altezza) Prezzo indicativo
150 cm x 200 cm 1.000 – 2.000 €
200 cm x 220 cm 1.500 – 3.000 €
250 cm x 240 cm 2.000 – 4.000 €

Vetrate scorrevoli con tre ante

Dimensioni delle ante (larghezza x altezza) Prezzo indicativo
200 cm x 200 cm (1 anta fissa + 2 scorrevoli) 2.000 – 3.500 €
300 cm x 220 cm (2 ante scorrevoli + 1 fissa) 3.000 – 5.000 €
400 cm x 240 cm (3 ante scorrevoli) 4.000 – 7.000 €

Per quanto riguarda il tipo di vetro, il prezzo può variare in base alle esigenze di sicurezza, isolamento termico e acustico. Ad esempio, il vetro temperato, più resistente agli urti rispetto al vetro comune, ha un costo più elevato.

Inoltre, il costo della manodopera varia in base alla complessità dell’installazione e alla zona geografica in cui si trova l’abitazione. In media, il costo della manodopera per l’installazione di una porta vetrata scorrevole può variare dai 500 ai 1.500 €.

Infine, è importante considerare anche i costi aggiuntivi per eventuali accessori o finiture, come le maniglie, le guarnizioni, le zanzariere e le tapparelle.

È consigliabile richiedere preventivi dettagliati a più aziende specializzate per poter comparare i costi e scegliere la soluzione più conveniente in base alle proprie esigenze e al proprio budget.

Vetrate scorrevoli per balconi prezzi

Le vetrate scorrevoli per balconi sono particolarmente richieste in quanto consentono di sfruttare al meglio gli spazi esterni, proteggendo al tempo stesso l’ambiente interno dall’infiltrazione di vento, polvere, pioggia e rumore.

Il prezzo di una vetrata scorrevole per balconi dipende da diversi fattori, come la dimensione della struttura, il materiale utilizzato per i profili, il tipo di vetro e la complessità del lavoro su misura.

Di seguito sono riportati alcuni prezzi indicativi per vetrate scorrevoli per balconi:

Tipo di vetrata scorrevole Dimensioni (larghezza x altezza) Prezzo indicativo
Vetrata scorrevole in alluminio con vetro singolo 200 cm x 220 cm 1.500 – 2.500 €
Vetrata scorrevole in PVC con vetro doppio 250 cm x 240 cm 2.000 – 3.500 €
Vetrata scorrevole in legno con vetro triplo 300 cm x 220 cm 3.000 – 5.000 €

È importante notare che questi prezzi sono indicativi e possono variare in base alla zona geografica in cui si trova l’abitazione, alla complessità del lavoro su misura e alla scelta dei materiali.

In particolare, il materiale utilizzato per i profili è uno dei fattori determinanti del prezzo. L’alluminio, ad esempio, è il materiale più utilizzato per la realizzazione di vetrate scorrevoli per balconi in quanto è resistente agli agenti atmosferici, facile da pulire e richiede poche manutenzioni. Il PVC, invece, è un’opzione più economica, ma meno resistente e meno estetica rispetto all’alluminio.

Inoltre, il tipo di vetro utilizzato può influire sul prezzo. Il vetro doppio o triplo, ad esempio, offre una migliore isolamento termico e acustico, ma ha un costo più elevato rispetto al vetro singolo.

Infine, la complessità del lavoro su misura, come la necessità di installare la vetrata in un balcone particolarmente irregolare o la richiesta di accessori aggiuntivi come le zanzariere, può influire ulteriormente sul prezzo finale.

In ogni caso, è sempre consigliabile richiedere preventivi dettagliati a più aziende specializzate per poter comparare i costi e scegliere la soluzione più conveniente in base alle proprie esigenze e al proprio budget.

Vetrate scorrevoli a pacchetto

Le vetrate scorrevoli a pacchetto sono un particolare tipo di vetrata scorrevole, che permettono di aprire completamente uno spazio in modo da poter godere appieno dell’ambiente esterno. Queste vetrate sono composte da una o più ante scorrevoli che si ripiegano su se stesse, occupando così un minimo ingombro una volta aperte.

Le vetrate scorrevoli a pacchetto sono particolarmente adatte per balconi, terrazzi e verande, dove lo spazio disponibile è limitato e l’apertura di una tradizionale porta-finestra non consentirebbe di sfruttare al meglio la superficie a disposizione.

Il meccanismo di apertura delle vetrate scorrevoli a pacchetto prevede che le ante scorrevoli si ripieghino su una guida laterale e si sovrappongano l’una all’altra, riducendo così lo spazio occupato. Grazie a questa soluzione, è possibile aprire completamente la vetrata e godere di una maggiore luminosità e ventilazione.

Le vetrate scorrevoli a pacchetto possono essere realizzate con diversi materiali, tra cui alluminio, legno, PVC o acciaio, in base alle preferenze estetiche e alle esigenze di resistenza e durata nel tempo.

Il prezzo delle vetrate scorrevoli a pacchetto dipende dalle dimensioni della struttura, dal tipo di materiale utilizzato e dalla complessità del lavoro di installazione. Tuttavia, il costo di una vetrata scorrevole a pacchetto può essere più elevato rispetto a quello di una tradizionale porta-finestra, poiché richiede l’utilizzo di meccanismi e guide di scorrimento particolari.

I prezzi indicativi che hai visto più in alto comunque non dovrebbero variare di molto.

In ogni caso, è sempre consigliabile richiedere un preventivo dettagliato ad un’azienda specializzata per poter valutare il costo effettivo della vetrata scorrevole a pacchetto in base alle proprie esigenze e al proprio budget.

Vetrate scorrevoli permessi

Per l’installazione di vetrate scorrevoli è necessario rispettare le normative edilizie vigenti, anche se in alcuni casi si possono beneficiare delle agevolazioni previste per l’edilizia libera.

In generale, le vetrate scorrevoli rientrano tra le opere edilizie di minima entità e quindi non richiedono particolari autorizzazioni o permessi edilizi, a meno che non si tratti di opere su edifici sottoposti a vincolo paesaggistico o monumentale.

Come riferimento si rimanda all’approvazione della Legge di Conversione del Decreto Aiuti-Bis del 21 settembre 2022 è stata confermata la possibilità di installare le vetrate panoramiche scorrevoli senza richiedere particolari permessi, in quanto rientrano nei casi di Edilizia Libera.

In base all’articolo 6 comma 1 del Testo Unico dell’Edilizia, l’installazione di vetrate panoramiche amovibili e completamente trasparenti, conosciute come VEPA, non richiede alcun titolo abilitativo, a condizione che non creino nuova volumetria e non comportino il mutamento della destinazione d’uso dell’immobile.

Tuttavia, è importante ricordare che le norme edilizie possono variare a seconda delle disposizioni locali, per cui è sempre consigliabile verificare le normative del proprio Comune di residenza. Inoltre, è sempre consigliabile affidarsi ad un tecnico esperto per verificare la sicurezza e l’idoneità dell’edificio per l’installazione di tali vetrate.

In ogni caso e per non sbagliare per l’installazione di vetrate scorrevoli su balconi e terrazzi, è necessario verificare che la struttura sia adeguatamente resistente e che sia stata progettata per sostenere il peso delle vetrate stesse. È consigliabile affidarsi ad un tecnico esperto che possa effettuare una valutazione tecnica dell’edificio e fornire le indicazioni necessarie per l’installazione delle vetrate scorrevoli in sicurezza.

In caso di condomini, è importante verificare se esiste un regolamento condominiale che regoli l’installazione di vetrate scorrevoli, al fine di evitare eventuali controversie con gli altri condomini.

Tipologie di vetrate scorrevoli

Ci sono diverse tipologie di vetrate scorrevoli, ognuna con le proprie caratteristiche. È utile conoscerle per orientarsi, di seguito, le principali tipologie e le loro caratteristiche che approfondiamo poi separatamente:

  1. Vetrate scorrevoli in vetro temperato: il vetro temperato è molto resistente agli urti e alle sollecitazioni termiche, il che lo rende una scelta ideale per le vetrate scorrevoli. In caso di rottura, si frantuma in piccoli pezzi non appuntiti, riducendo il rischio di lesioni.
  2. Vetrate scorrevoli in vetro stratificato: il vetro stratificato è costituito da due o più lastre di vetro unite da un intercalare in materiale plastico trasparente. Questa soluzione conferisce alla vetrata un’elevata resistenza agli urti e alla rottura, oltre ad una maggiore sicurezza in caso di impatto, poiché l’intercalare trattiene i frammenti in caso di rottura.
  3. Vetrate scorrevoli isolanti: le vetrate scorrevoli isolanti sono costituite da due o più lastre di vetro separate da un’intercapedine d’aria o gas isolante. Questa soluzione consente di ridurre i consumi energetici, migliorare l’isolamento acustico e termico dell’ambiente interno.
  4. Vetrate scorrevoli a basso emissivo: le vetrate scorrevoli a basso emissivo sono realizzate con un vetro rivestito da uno strato sottile di materiale a bassa emissività. Questo strato consente di ridurre la dispersione di calore, migliorando l’efficienza energetica dell’ambiente interno.
  5. Vetrate scorrevoli con profili in alluminio: le vetrate scorrevoli con profili in alluminio sono robuste e resistenti alla corrosione, oltre ad essere esteticamente gradevoli. Sono particolarmente indicate per ambienti in cui la resistenza agli agenti atmosferici è importante, come terrazze o balconi.
  6. Vetrate scorrevoli con profili in PVC: le vetrate scorrevoli con profili in PVC sono resistenti, economiche e disponibili in diverse finiture e colori. Sono indicate soprattutto per ambienti in cui non c’è la necessità di avere una grande resistenza agli agenti atmosferici.
  7. Vetrate scorrevoli con profili in legno: le vetrate scorrevoli con profili in legno sono esteticamente molto belle e possono conferire un tocco di eleganza all’ambiente in cui sono installate. Sono particolarmente indicate per ambienti in cui la scelta dei materiali deve essere in armonia con l’arredamento esistente.

Vetrate scorrevoli in vetro temperato

Le vetrate scorrevoli in vetro temperato sono costituite da lastre di vetro che sono state sottoposte a un trattamento termico speciale, chiamato “tempra”, che ne aumenta la resistenza e la sicurezza. La tempra viene effettuata riscaldando il vetro a temperature elevate e poi raffreddandolo rapidamente, in modo da aumentarne la resistenza alla rottura e alle sollecitazioni termiche.

Ecco alcune informazioni tecniche sulle vetrate scorrevoli in vetro temperato:

  • Spessore: il vetro temperato utilizzato per le vetrate scorrevoli ha uno spessore che varia solitamente tra i 8 e i 12 mm, anche se possono essere realizzati anche vetri temperati più spessi.
  • Resistenza: il vetro temperato è molto resistente alle sollecitazioni termiche, agli urti e alle sollecitazioni meccaniche. In caso di rottura, il vetro temperato si frantuma in piccoli pezzi non appuntiti, riducendo il rischio di lesioni.
  • Sicurezza: la tempra conferisce al vetro una maggiore sicurezza, in quanto la sua resistenza alla rottura riduce il rischio di lesioni in caso di rottura del vetro.
  • Applicazioni: le vetrate scorrevoli in vetro temperato sono adatte per essere utilizzate in molti contesti, tra cui porte finestre, pareti divisorie, box doccia, balconi e terrazze.

Per scegliere lo spessore adeguato del vetro temperato, è necessario tenere conto di vari fattori, tra cui la dimensione del vetro, l’uso che se ne farà e il tipo di montaggio. In genere, vetri più spessi sono consigliati per applicazioni che richiedono una maggiore resistenza, come ad esempio le pareti divisorie.

Vetrate scorrevoli in vetro stratificato

Le vetrate scorrevoli in vetro stratificato sono costituite da due o più lastre di vetro unite tra loro da uno o più strati di materiale plastico, come il PVB (polivinil butirrale). Questo tipo di vetro è noto per la sua capacità di resistere alle sollecitazioni meccaniche, di ridurre il rumore e di migliorare la sicurezza.

Ecco alcune informazioni tecniche sulle vetrate scorrevoli in vetro stratificato:

Spessore: lo spessore delle lastre di vetro utilizzate per le vetrate scorrevoli in vetro stratificato può variare a seconda delle esigenze. In genere, lo spessore totale della vetrata dipende dal numero di lastre e dallo spessore dello strato di materiale plastico utilizzato per unirle.
Sicurezza: il vetro stratificato è noto per la sua capacità di resistere alle sollecitazioni meccaniche. In caso di rottura, il vetro non si frantuma in piccoli pezzi, ma rimane unito allo strato di materiale plastico, riducendo il rischio di lesioni.
Isolamento acustico: lo strato di materiale plastico presente tra le lastre di vetro riduce la trasmissione del suono, migliorando l’isolamento acustico della stanza.
Isolamento termico: le vetrate scorrevoli in vetro stratificato possono essere dotate di uno o più strati di vetro a basso emissivo, che migliora l’isolamento termico della stanza.
Applicazioni: le vetrate scorrevoli in vetro stratificato sono adatte per essere utilizzate in molti contesti, tra cui porte finestre, pareti divisorie, balconi e terrazze.
Le vetrate scorrevoli in vetro stratificato sono spesso utilizzate in situazioni in cui la sicurezza è un fattore critico, come ad esempio nelle pareti divisorie di grandi edifici o nei balconi di edifici situati in aree ad alto rischio sismico. Inoltre, il loro isolamento acustico e termico le rende adatte per essere utilizzate in contesti residenziali e commerciali.

Vetrate scorrevoli isolanti

Le vetrate scorrevoli isolanti sono costituite da due o più lastre di vetro separate da un’area vuota riempita di gas, come l’argon o il kripton, che migliora l’isolamento termico e acustico della vetrata. Questo tipo di vetro è noto per la sua capacità di migliorare il comfort abitativo, riducendo i consumi energetici e il rumore esterno.

Ecco alcune informazioni tecniche sulle vetrate scorrevoli isolanti:

  • Spessore: lo spessore delle lastre di vetro utilizzate per le vetrate scorrevoli isolanti dipende dal tipo di applicazione e dalle esigenze di isolamento termico e acustico. In genere, le lastre di vetro possono avere uno spessore compreso tra i 4 e i 10 mm.
  • Isolamento termico: l’area vuota tra le lastre di vetro e il gas presente al suo interno riducono la trasmissione del calore dall’esterno verso l’interno della stanza, migliorando l’isolamento termico della vetrata. Inoltre, le vetrate scorrevoli isolanti possono essere dotate di uno o più strati di vetro a basso emissivo, che migliora ulteriormente l’isolamento termico.
  • Isolamento acustico: l’area vuota tra le lastre di vetro e il gas presente al suo interno riduce la trasmissione del suono dall’esterno verso l’interno della stanza, migliorando l’isolamento acustico della vetrata.
  • Sicurezza: le vetrate scorrevoli isolanti possono essere realizzate con lastre di vetro temperato o stratificato, che aumentano la sicurezza della vetrata in caso di rottura.
  • Applicazioni: le vetrate scorrevoli isolanti sono adatte per essere utilizzate in molte applicazioni residenziali e commerciali, come porte finestre, pareti divisorie, balconi e terrazze.

Le vetrate scorrevoli isolanti sono una scelta ideale per chi cerca di migliorare l’isolamento termico e acustico della propria abitazione o del proprio ufficio. Grazie alla loro capacità di ridurre la dispersione di calore e di rumore, queste vetrate possono contribuire a ridurre i consumi energetici e a creare un ambiente più confortevole e silenzioso.

Vetrate scorrevoli a basso emissivo

Le vetrate scorrevoli a basso emissivo (noto anche come “Low-E”) sono vetrate speciali che hanno un rivestimento metallico ultra sottile applicato sulla superficie esterna o interna del vetro. Questo rivestimento riduce la quantità di energia solare che entra nella stanza, limitando il surriscaldamento durante le giornate estive. Inoltre, il rivestimento a basso emissivo contribuisce a trattenere il calore all’interno della stanza, migliorando l’isolamento termico della vetrata.

Ecco alcune informazioni tecniche sulle vetrate scorrevoli a basso emissivo:

Spessore: il rivestimento a basso emissivo viene applicato su uno dei lati del vetro e ha uno spessore di circa 10-15 nanometri, quindi non aumenta significativamente lo spessore complessivo della vetrata.
Isolamento termico: grazie al rivestimento a basso emissivo, le vetrate scorrevoli possono offrire un miglioramento dell’isolamento termico rispetto alle vetrate normali, poiché trattiene il calore all’interno della stanza.
Isolamento solare: il rivestimento a basso emissivo riduce la quantità di energia solare che entra nella stanza, limitando il surriscaldamento durante le giornate estive.
Costi: le vetrate scorrevoli a basso emissivo sono generalmente più costose rispetto alle vetrate normali, a causa del processo di produzione del rivestimento a basso emissivo.
Applicazioni: le vetrate scorrevoli a basso emissivo sono adatte per essere utilizzate in molte applicazioni residenziali e commerciali, come porte finestre, pareti divisorie, balconi e terrazze.
Le vetrate scorrevoli a basso emissivo sono una scelta ideale per chi cerca di migliorare l’isolamento termico della propria abitazione o del proprio ufficio, riducendo i costi energetici e migliorando il comfort abitativo. Inoltre, grazie alla capacità di ridurre l’energia solare che entra nella stanza, queste vetrate possono contribuire a mantenere la temperatura interna della stanza più costante, creando un ambiente più confortevole.

Vetrate scorrevoli con profili in alluminio

Le vetrate scorrevoli con profili in alluminio sono una scelta popolare per porte finestre e pareti divisorie. L’alluminio è un materiale leggero, resistente e durevole, che richiede poca manutenzione e ha un aspetto moderno ed elegante. Ecco alcune informazioni tecniche sulle vetrate scorrevoli con profili in alluminio:

Profili: i profili in alluminio sono disponibili in diverse forme e colori, in modo da poter soddisfare le esigenze estetiche e funzionali dell’utente. I profili possono essere a vista o nascosti, a seconda del tipo di design desiderato.
Isolamento termico: le vetrate scorrevoli con profili in alluminio possono offrire un buon isolamento termico, grazie alla capacità di alluminio di limitare la conduzione termica.
Resistenza agli agenti atmosferici: l’alluminio è resistente agli agenti atmosferici, come pioggia, vento e sole, il che lo rende una scelta ideale per le applicazioni esterne.
Sicurezza: le vetrate scorrevoli con profili in alluminio possono essere dotate di meccanismi di sicurezza, come chiusure a chiave e vetri laminati, per proteggere la casa dai tentativi di effrazione.
Costi: le vetrate scorrevoli con profili in alluminio sono generalmente più costose rispetto alle vetrate con profili in PVC, ma meno costose rispetto a quelle con profili in legno.
Le vetrate scorrevoli con profili in alluminio sono una scelta popolare per le porte finestre e le pareti divisorie per molte ragioni, tra cui la resistenza, l’affidabilità e l’aspetto moderno ed elegante. Sono anche disponibili in diverse opzioni di design e colore, il che le rende adatte per una vasta gamma di applicazioni residenziali e commerciali.

Vetrate scorrevoli con profili in PVC

Le vetrate scorrevoli con profili in PVC sono una scelta popolare per porte finestre e pareti divisorie. Il PVC è un materiale plastico leggero, resistente e facile da lavorare, che richiede poca manutenzione e ha un aspetto moderno ed elegante. Ecco alcune informazioni tecniche sulle vetrate scorrevoli con profili in PVC:

  • Profili: i profili in PVC sono disponibili in diverse forme e colori, in modo da poter soddisfare le esigenze estetiche e funzionali dell’utente. I profili possono essere a vista o nascosti, a seconda del tipo di design desiderato.
  • Isolamento termico: le vetrate scorrevoli con profili in PVC possono offrire un buon isolamento termico, grazie alla capacità del PVC di limitare la conduzione termica.
  • Resistenza agli agenti atmosferici: il PVC è resistente agli agenti atmosferici, come pioggia, vento e sole, il che lo rende una scelta ideale per le applicazioni esterne.
  • Sicurezza: le vetrate scorrevoli con profili in PVC possono essere dotate di meccanismi di sicurezza, come chiusure a chiave e vetri laminati, per proteggere la casa dai tentativi di effrazione.
  • Costi: le vetrate scorrevoli con profili in PVC sono generalmente meno costose rispetto alle vetrate con profili in alluminio e in legno.

Le vetrate scorrevoli con profili in PVC sono una scelta popolare per le porte finestre e le pareti divisorie per molte ragioni, tra cui la leggerezza, la resistenza, l’affidabilità e l’aspetto moderno ed elegante. Sono anche disponibili in diverse opzioni di design e colore, il che le rende adatte per una vasta gamma di applicazioni residenziali e commerciali.

Vetrate scorrevoli con profili in legno

Le vetrate scorrevoli con profili in legno sono una scelta popolare per porte finestre e pareti divisorie. Il legno è un materiale naturale che offre una bellezza senza tempo, un’ottima durata e un’eccezionale resistenza all’umidità. Ecco alcune informazioni tecniche sulle vetrate scorrevoli con profili in legno:

  • Profili: i profili in legno sono disponibili in diverse essenze, come rovere, pino, mogano, noce e molti altri, in modo da poter soddisfare le esigenze estetiche e funzionali dell’utente. I profili possono essere realizzati in legno massiccio o in legno lamellare, a seconda del tipo di design desiderato.
  • Isolamento termico: le vetrate scorrevoli con profili in legno possono offrire un buon isolamento termico, grazie alla capacità del legno di limitare la conduzione termica.
  • Resistenza agli agenti atmosferici: il legno può essere trattato per migliorare la resistenza agli agenti atmosferici, come pioggia, vento e sole, il che lo rende una scelta ideale per le applicazioni esterne.
  • Sicurezza: le vetrate scorrevoli con profili in legno possono essere dotate di meccanismi di sicurezza, come chiusure a chiave e vetri laminati, per proteggere la casa dai tentativi di effrazione.
  • Costi: le vetrate scorrevoli con profili in legno sono generalmente più costose rispetto alle vetrate con profili in PVC e in alluminio.

Le vetrate scorrevoli con profili in legno sono una scelta popolare per le porte finestre e le pareti divisorie per molte ragioni, tra cui la bellezza naturale del legno, la durata e l’eccezionale resistenza all’umidità. Sono anche disponibili in diverse opzioni di essenze e finiture, il che le rende adatte per una vasta gamma di applicazioni residenziali e commerciali. Tuttavia, il legno richiede una maggiore manutenzione rispetto ad altri materiali, come il PVC e l’alluminio.

Consolidamento strutturale: materiali, tecniche e tipologie di interventi
Ringhiere per scale interne: Costi, tipologie e misure

Articoli simili

preventivi gratuiti

Compila ora questo modulo per ricevere preventivi gratuiti da diverse aziende vicino a te.

    Inviando questo modulo autorizzi il trattamento dei tuoi dati per rispondere alla tua richiesta. Per maggiori informazioni consulta la nostra Privacy Policy.